Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

A tu per tu con Hans Kammerlander

Incontrare una leggenda dell’alpinismo

Il titolare Sepp mi ha raccontato di essere da oltre 30 anni in un rapporto di intima amicizia con l’ex alpinista estremo Hans. È bello vedere che gli abitanti della Valle Aurina si intendono così bene. Hans Kammerlander fa spesso una capatina all’Alte Mühle oppure accompagna noi ospiti in diverse escursioni.
Numerose prime ascensioni sulle Alpi e tante spedizioni sulle montagne dell’Asia e del Sudamerica. Tra queste dodici 8.000, di cui sette conquistate insieme a Reinhold Messner. La sua passione per l’alpinismo è iniziata a otto anni qui, nella tranquilla Valle Aurina, quando il piccolo Hans seguì di nascosto una coppia di turisti sul sentiero per il Picco Palù. Tutto questo ce lo racconta Hans Kammerlander in carne e ossa all’Alte Mühle davanti a un caffè.

Quando anche il titolare Sepp arriva ci raccontano del loro viaggio insieme in Nepal. Che emozione partire subito per un’escursione con i due simpatici altoatesini. Oggi si va a una malga tradizionale con vista sul gruppo delle Vedrette di Ries e della Cima Dura, dove organizziamo una festa a base di pressknödel (canederli pressati). Spesso preparano anche il tradizionale Melchamus (tipico piatto di malga a base di farina, latte e burro) o un misterioso “Hüttenzauber” a seconda di quello che hanno voglia di fare, come raccontano loro. Oggi sono felice di ricevere consigli pratici di escursionismo e ascoltare la vivida storia di Hans.