Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Il mio permesso per pescare con la mosca.

Per chi pesca con la mosca le Valli di Tures e Aurina sono un piccolo paradiso con alcune riserve molto interessanti. Non importa se si vuole solo provare un'occasionale pesca estiva o si considera questo sport un impegno da professionisti per il tempo libero: è sempre e comunque divertente! Soprattutto il lago di Meggima a Selva dei Molini è famoso per la pesca con mosca secca. Prima di iniziare a lanciare l'amo sono però necessarie alcune informazioni. Prima di tutto: è obbligatoria una licenza di pesca italiana.
L’aspirante pescatore dovrà trovarsi in possesso della licenza governativa valida rilasciata dalla propria regione. Per dare il via al divertimento serve però ancora un permesso giornaliero che costa dai 25€ ai 40€ in base alla riserva scelta e al tipo ti pesca praticata, normalmente con il no kill si ha una riduzione sul costo del permesso.
Circa l’80% dei tratti di fiume è dedicato alla pesca a mosca, suddivise a sua volta in kill e no kill.
Questo dà la possibilità di cimentarsi nella cattura di pesce autoctono, nato in loco e di misure pregiate. Il restante 20% delle riserve permette l’utilizzo anche del cucchiaino con il singolo amo senza artiglione e della camolera.

Presenti il temolo, la trota marmorata, la fario e il salmerino alpino, e obbligatoria è la registrazione delle catture sul permesso giornaliero e la sospensione della pesca quando si raggiunge il numero di pesci trattenuti permessi dal regolamento della riserva.
L’orario di pesca è dalle 8.00 alle 19.00

PS: Il nostro cuoco Silvano dell'Hotel Alte Mühle è un appassionato pescatore. Un vero intenditore da cui farsi consigliare trucchi e segreti. Buona pesca!